NUOVA SABATINI: ANCORA DISPONIBILE IL 22% DELLE RISORSE

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato che sono ancora disponibili oltre 282 milioni di euro per gli investimenti in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, software e tecnologie digitali.

La misura Beni strumentali (“Nuova Sabatini”) ha l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese. Di seguito le caratteristiche principali:

    OGGETTO

Sostegno agli investimenti per l’acquisto, anche mediante operazioni di leasing finanziario, di macchinari, impianti, beni strumentali, attrezzature nuove ad uso produttivo e per investimenti in hardware, software e tecnologie digitali.

  BENEFICIARI

PMI con sede operativa in Italia, appartenenti a qualsiasi settore di attività (ad eccezione di attività finanziarie e assicurative). Le imprese estere con sede in uno Stato membro devono provvedere all’apertura della sede operativa in Italia entro il termine massimo per l’ultimazione dell’investimento.

     SPESE        AMMISSIBILI

Acquisto o acquisizione in leasing, da avviare dopo la presentazione della domanda e da completarsi entro 12 mesi dalla stipula del finanziamento, di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa, attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo e hardware, classificabili, nell’attivo dello stato patrimoniale, alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4, dell’art. 2424 del codice civile, nonché di software e tecnologie digitali, destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare, ovunque localizzate nel territorio nazionale, destinati a:

  • nuova unità produttiva;
  • ampliamento/diversificazione/cambiamento del processo in unità esistente;
  • acquisizione degli attivi da parte di un investitore indipendente in una unità chiusa o a rischio chiusura.

AGEVOLAZIONE

Finanziamento bancario o in leasing, concesso da una banca o intermediario finanziario, con le seguenti caratteristiche:

  • durata massima di 5 anni (comprensiva del preammortamento);
  • valore compreso fra 20.000 e 2.000.000 euro per impresa beneficiaria;
  • erogazione in unica soluzione entro 30 giorni dalla stipula;
  • copertura fino al 100% delle spese ammissibili;
  • sconto sul tasso di interesse pari al 2,75% nel caso di investimenti ordinari
  • sconto sul tasso di interesse pari al 3,575% nel caso di investimenti in tecnologie digitali e sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (beni 4.0)